mercoledì 5 luglio 2017

Giarre, secondo il M5S il Comune considera marginale la programmazione turistica

A Giarre la programmazione e l’organizzazione turistica «sono considerate marginali». Lo sostiene in una nota il meet up 5 Stelle Giarre secondo cui «l’evento spot come una sagra, uno spettacolo serale o uno show, non fa parte di una costruzione dell’offerta turistica territoriale che un comune dovrebbe invece programmare. Sembra che a Giarre – scrive il M5S - manchi del tutto la consapevolezza che senza un progetto turistico pluriennale non si possano creare dei prodotti turistici efficaci». Tuttavia, Giarre da sola non può essere méta turistica. Per questo secondo i 5 stelle è necessario «attivare collaborazioni con altri comuni, ad esempio, organizzando un comitato tra gli assessori al turismo dei diversi enti territoriali per un'offerta turistica comune». E chiede all’amministrazione di coinvolgere cittadini e operatori del settore.





L’assessore al turismo Piero Mangano risponde che proprio per programmare l’estate ha incontrato i suoi colleghi, negli ultimi 10 giorni, già due volte, grazie anche al Gal; altri incontri li ha avuti anche con Confcommercio e gli operatori del B&b; a breve sarà pronto un mini programma. Mangano si dice aperto a nuove collaborazione e a proposte serie e fattibili.
MGL
4 luglio 2017
Posta un commento