mercoledì 12 luglio 2017

Giarre, il compostaggio domestico si avvicina

Il compostaggio domestico potrebbe diventare familiare anche ai giarresi. Grazie a questo processo biologico, chi a casa ha lo spazio idoneo può trasformare i rifiuti organici in concime. Nel capitolato d’appalto del servizio rifiuti a Giarre il compostaggio domestico è previsto, l’associazione Rifiuti zero ha proposto al Comune una bozza di regolamento e la V commissione consiliare vi sta lavorando. Compostando si dovrebbe avere una riduzione della tassa rifiuti. «Abbiamo esaminato il caso virtuoso di Santa Venerina – dice il presidente della commissione, Antonio Camarda – alla seduta era presente l'ing. Santo Oliveri, responsabile dell'ufficio ecologia del Comune di Santa Venerina e l'assessore Giuseppe D'Urso. Sono solo state discusse le linee guida del regolamento che, di sicuro, saranno integrate con la preziosa collaborazione delle associazioni ambientaliste, in considerazione anche delle proposte dell’associazione “Rifiuti zero”».
Tra il redigere il regolamento e il fare compostaggio c’è di mezzo il mare dei tempi delle istituzioni.





Frattanto, entro qualche settimana, tutti i giarresi dovranno imparare a differenziare: il 31 luglio, infatti partirà la raccolta differenziata anche nell’ultima zona di territorio comunale non ancora interessata dal servizio. Tanti gli appuntamenti: domani, lunedì, alle ore 17.30, nel salone parrocchiale della chiesa di Trepunti si terrà un incontro di informazione. Nei prossimi fine settimana saranno distribuiti i kit in 4 scuole: alla “S.Giovanni Bosco” dovrà recarsi chi vota nelle sezioni elettorali  15 e 16; nella  scuola media “R. Levi Montalcini”  di via Trieste n. 22 chi vota nelle sezioni 13 e 14; al Liceo “Amari” chi vota nelle sezioni 17, 18 e a S.Maria la Strada. Nella scuola “Jungo” chi vota nelle sezioni 9–10–11–12 e 31. Dovranno recarsi alla “S.Giovanni Bosco” anche i residenti delle vie Alfieri, Carolina, Dafne, Dante, Lella, Martelli, Tommaseo, Teatro, Vigo, Vico Mandorlo, Matteotti, corso Italia, piazza B. Andò, piazza Mons. Alessi, piazza Ungheria, vie Goldoni, Calderai, Cannavò, Ferrara, Turati, Meli, Parini, Sciuti, Marano, Musumeci, Trimarchi e piazza Arcoleo.
MGL
9 luglio 2017
Posta un commento