venerdì 28 luglio 2017

Giarre, finalmente attivati i defibrillatori acquistati 6 mesi fa

A distanza di sei mesi dal loro acquisto, saranno, finalmente, attivati da oggi al Comune di Giarre tre defibrillatori: uno sarà collocato in Municipio, in via Callipoli 81, dinanzi alla stanza del sindaco; un secondo nella sede comunale di viale Federico II di Svevia e un terzo su una vettura della polizia municipale. Dieci vigili a giugno hanno effettuato un corso di formazione per imparare ad usare questi apparecchi.




Il ritardo con cui sono stati attivati ha suscitato non poche perplessità e questa messa in funzione è stata pure irta di difficoltà.
A promuovere l’acquisto da parte del Comune di tre defibrillatori è stata la presidente della IV commissione consiliare, Giusi Savoca, che spiega: «Ogniqualvolta si parla di defibrillatori semiautomatici esterni si commette l’errore di accostare questo fondamentale mezzo salvavita unicamente allo sport. Questo errore nasce forse da un'idea comune secondo cui solo in campo sportivo possono accadere situazioni spiacevoli, come un arresto cardiaco.
Purtroppo, può accadere ovunque e per tale motivo ho chiesto all’amministrazione di comprare questi tre defibrillatori,  istallandoli nelle sedi comunali e sull’auto dei vigili che fa da ronda. Tutto questo perchè si possano sostituire alle mani di un medico, nell'attesa che questo arrivi, e possano davvero salvare la vita, vista anche la grave problematica che ci affligge: la chiusura del pronto soccorso. Ringrazio l’amministrazione che mi ha supportato in questa idea, i vigili urbani che hanno accolto il progetto, la IV commissione consiliare e un grazie particolare a Salvo Pistorio, amico e collega che ha condiviso con me questa iniziativa, perchè la riuscita delle cose è merito di tutti e mai solo del singolo».
MGL
26 luglio 2017
Posta un commento