sabato 3 giugno 2017

Giarre, torna il decoro a largo Cismon del Grappa

(la foto è tratta dalla pagina facebook del Wwf Sicilia nord orientale)
Largo Cismon del Grappa, area a verde che corona viale Don Minzoni, da ieri ha di nuovo un aspetto decoroso grazie all’iniziativa promossa dall'associazione “Bottega dell'arte onlus”, diretta da Mary Nocifora, sodalizio  che si occupa di bambini disabili.
Come già fatto un paio di anni fa, nell’ambito del progetto “Community relations” i marines di Sigonella sono tornati a pulire la villetta, insieme a 12 ragazzi dell’associazione, 6 volontari del Wwf e il supporto sanitario dei volontari della Croce rossa. In tutto ieri hanno partecipato a questa pulizia straordinario oltre trenta persone. Gli scarti vegetali, rovi e sterpaglie raccolti e saranno smaltiti grazie alla collaborazione con il comune di Giarre, rappresentato dal sindaco Angelo D’Anna e dall’assessore Piero Mangano.
L’associazione “La bottega dell’arte” ha in adozione l’area a verde e questa è la seconda volta che promuove questa pulizia straordinaria. Due anni fa tra le aiuole furono trovati rifiuti di ogni sorta e tantissime bottiglie. Ieri si è trattato soprattutto di rimuovere la vegetazione in eccesso; le aiuole sono state  ripulite con decespugliatori messi a disposizione dal Comune ed utilizzati dai Marines. I ragazzi disabili si sono occupati della raccolta e dell’accumulo di tutti gli sfalci che ora sono accatastati nella villetta e che, nei prossimi giorni, saranno  trasportati in discarica.
L’attività, oltre ad essere il contributo di privati cittadini per il decoro urbano, serve anche per stimolare l’autonomia dei ragazzi seguiti dall’associazione e, quindi, ha anche una valenza terapeutica.
In questo spazio rimesso a nuovo, l’associazione guidata da Mary Nocifora (che si avvale anche di volontari specializzati)  non esclude di potervi svolgere altre attività in estate. In cantiere, intanto, ci sono altre iniziative da realizzare insieme al comune, a partire dalla richiesta di un terreno comunale che l’associazione vorrebbe utilizzare  in comodato d’uso gratuito per realizzarvi attività agricole con i ragazzi che segue.
In una nota, il sindaco D’Anna e l’assessore Mangano hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa che ha «dato concreto esempio di sinergia positiva tra pubblico e privato». 
MGL
1 giugno 2017
Posta un commento