martedì 20 giugno 2017

Giarre, riunione su ufficio giudice di pace

Crescono i comuni che aderiscono alla convenzione per l’ufficio del giudice di pace di Giarre. Ieri, in municipio, si sono riuniti i sindaci, o loro rappresentanti, dei comuni di Giarre, Riposto, Mascali, Calatabiano, Fiumefreddo e Milo. Quest’ultimo – come riferisce il sindaco di Giarre, Angelo D’Anna – non ha ancora formalizzato l’adesione. Assente solo il comune di S.Alfio. I comuni di Piedimonte, Linguaglossa e Castiglione, informalmente, avrebbero comunicato al sindaco D’Anna l’interesse ad aderire. E D’Anna ha dato la disponibilità degli uffici comunali giarresi per formalizzare questa adesione che poi dovrà essere ratificata dai sindaci.
Tutti hanno concordato sul rinnovo dell’attuale convenzione che prevede la ripartizione dei costi tra i comuni in base agli abitanti, costi che possono essere sostenuti anche fornendo unità di personale.
Si è parlato anche di Inps, uffici che dovrebbero essere ospitati sempre nell’immobile di corso Europa ove ora è allocato il Giudice di pace. D’Anna ha comunicato di volervi allocare anche l’organismo di composizione della crisi.



A tal fine si dovranno regolare meglio i rapporti con il ministero della giustizia, proprietario dell’edificio. 
MGL
16 giugno 2017
Posta un commento