lunedì 19 giugno 2017

Giarre, incroci pericolosi

La V commissione consiliare punta l’obiettivo sulle arterie stradali più critiche di Giarre ove si rileva il maggior numero di incidenti. Nell’ultima seduta i consiglieri hanno iniziato ad esaminare alcune zone in vista di una rivisitazione della viabilità. Come riferisce il presidente Antonio Camarda, la prima arteria esaminata è la via Giosuè Borsi a S. Giovanni Monbtebello «Qui – spiega Camarda - sono  ricorrenti incidenti dovuti all’alta velocità e i residenti hanno chiesto di attenzionare questo problema. Abbiamo proposto il ripristino della segnaletica stradale che dovrebbe essere eseguito a breve. Da valutare altri interventi come la collocazione di dossi o di altri limitatori di velocità».
Esaminata poi la via San Martino a Carrubba, su sollecitazione del consigliere Vittorio Valenti e di molti residenti che al sindaco chiedono l’istituzione del senso unico su via S.Martino visto che molte case non hanno un garage e si parcheggiano le auto in strada.
C’è poi la zona che circonda il parco degli eroi. Da un lato, l’incrocio tra via D’Azeglio e via Gioberti richiede il rifacimento della segnaletica. Dal lato opposto appare pericoloso anche l’incrocio antistante un palazzo ad angolo acuto che dà su via Manzoni. «Abbiamo avviato questo tema– aggiunge Camarda – era presente l’assessore D’Urso che, tra l’altro, ha preso contatti con Riposto per la zona del casello autostradale, la bretella di collegamento che da realizzare e la compatibilità con il progetto della strada di collegamento tra Riposto e il casello».
MGL

Posta un commento