venerdì 30 giugno 2017

Giarre, grazie a anticipazione di tesoreria e Imu comune paga parte dei debiti

Grazie a un'anticipazione di tesoreria, ma anche agli incassi derivanti dall’Imu, il Comune di Giarre sta pagando alcuni creditori che da tempo vantano crediti. Spiccano le cooperative sociali a cui, come spiega l’assessore al bilancio Salvo Vitale, il Comune sta pagando i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2016; il prossimo mese si arriverà al pagamento sino a  giugno 2016. Quindi l’Ente resta comunque indietro di un anno.




Tra i pagamenti importanti anche un acconto al consorzio di depurazione (altro tema caldo di questi giorni) e, come ci ha riferito il sindaco Angelo D’Anna, sarà pagata anche quota per la progettazione della terza vasca. 
Pagata anche la Dusty, la ditta che sta gestendo il delicato servizio rifiuti a Giarre, ora in una difficile fase di avvio. C’è poi un altro pagamento importante che il Comune a breve dovrà sostenere, la quota di quest’anno della transazione con l’Ato Joniambiente: circa 2milioni di euro divisi in varie annualità sino al 2019. L’assessore Vitale spiega che si sta cercando di pagare il maggior numero di mandati possibile.  «Abbiamo sempre cercato di dire le cose come stanno – afferma il sindaco – nel momento in cui siamo nelle condizioni di potere onorare gli impegni abbiamo dato priorità ai servizi erogati dalle cooperative: si tratta di una cifra importante ma insufficiente, speriamo di potere disporre di ulteriori somme per procedere con ulteriori pagamenti».
Altre somme sono attese dallo Stato a seguito dell’approvazione del bilancio 2016. In proposito, l’assessore Salvo Vitale afferma che vi si sta lavorando e che si è quasi in dirittura d’arrivo. 
MGL
29 giugno 2017
Posta un commento