giovedì 22 giugno 2017

Giarre, erba alta in via Romagna, diserbo in via Settembrini

Non si può neanche camminare sui marciapiedi di via Romagna, tanta è l’erbaccia che li invade, insieme a rovi e spine. La via Romagna è una delle arterie del quartiere popolare, e multiproblematico, Jungo. La situazione dei marciapiedi suscita il malcontento dei residenti che si sentono dimenticati e di appartenere alla periferia estrema di Giarre.
Il problema del diserbo è quello su cui si fa maggior caso in questo periodo dell’anno, visto che l’erba secca, alta ai bordi delle strade trasmette un’immagine di trascuratezza. 
La situazione di via Romagna si ritrova allo stesso modo anche sulla vicina via Trieste e in particolare nell’area delle case popolari incompiute.
Criticità che riguardano tutta la zona e che sono note all’amministrazione comunale che però deve fare i conti con le unità di personale che ha a disposizione.
Come ci ha spiegato il sindaco Angelo D’Anna, visto che, tra qualche giorno, nella frazione di San Giovanni Montebello si terrà la festa patronale, gli sforzi, anche per quanto riguarda il diserbo, si stanno concentrando in quel territorio. Tuttavia, non viene dimenticato il quartiere Jungo e tutta l’area a confine con la frazione di Altarello, ove la situazione è ormai inaccettabile da tempo.
Proprio questa settimana è stato effettuato il diserbo nella via Sacerdote Angelo Rocca, arteria stradale che porta a Riposto. Nel tratto in cui si restringe, la vegetazione rigogliosa che cresceva ai margini della strada invadeva, per oltre un terzo, la carreggiata e rappresentava un pericoloso intralcio alla circolazione. Con il diserbo effettuato è possibile adesso transitare su questa strada  in sicurezza.  Sempre questa settimana, su disposizione del Comune, sono stati eseguiti degli interventi di diserbo in via Settembrini, altra zona critica per via dell’erba alta. 
MGL
17 giugno 2017

Posta un commento