lunedì 26 giugno 2017

Giarre, è emergenza sangue

L’estate è appena iniziata ma è già emergenza sangue, soprattutto per i bambini talassemici. Lancia l’allarme il presidente dell’Avis Giarre Riposto, Francesco Strano, che per la prossima settimana ha organizzato tre giornate consecutive di raccolta sangue in programma giovedì 29 e venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio,  sempre dalle ore 8 alle ore 11, all'interno del centro fisso dell’Avis che si trova in viale Don Minzoni 1.
«L’emergenza riguarda soprattutto i bambini talassemici perché gli utenti seguiti sono soprattutto giovani e bambini- spiega il presidente Strano - . In inverno possono effettuare delle trasfusioni ogni due, tre mesi; ma in estate necessitano di trasfusioni ogni 15 giorni. All’ospedale “Vittorio Emanuele” (ove giunge il sangue raccolto a Giarre) il maggior consumo di sangue è dovuto alla talassemia. Siamo già in emergenza – conclude Strano - speriamo non che ci siano incidenti».
L’estate è di suo una stagione critica per le donazioni del sangue: i donatori diminuiscono, o perché vanno in vacanza, o per via della pressione bassa, o per altre ragioni. Aumenta, invece, il fabbisogno di sangue: le persone si muovono di più, sono più frequenti gli incidenti, aumenta l’ospedalizzazione. Per questo si intensificano gli appelli delle varie sezioni Avis in estate.
Un quadro che però non sarebbe ineluttabile se ognuno facesse la sua parte: «Se ogni cittadino donasse sangue due volte l'anno non ci sarebbero problemi», conferma Strano.
Oltre a sensibilizzare alla donazione del sangue, l’Avis è impegnata anche nel garantire la sicurezza della trasfusione. Per questo si punta molto sul ricorso a donatori periodici e consapevoli, sull’esecuzione dei test disponibili per la rilevazione dei principali agenti infettivi trasmissibili e sul “buon uso” del sangue.
Per ogni unità raccolta, di sangue intero, plasma o piastrine o altri emocomponenti, vengono effettuati accertamenti di laboratorio, per valutarne l'idoneità alla trasfusione.
Per legge, infatti, nessuna unità può essere distribuita se non è stata prima testata per le malattie virali a oggi trasmissibili. Il donatore periodico, inoltre, ogni anno deve essere sottoposto ad una ulteriore serie di esami.
All’Avis Giarre Riposto, inoltre, si possono donare anche le piastrine, viene raccolto plasma e si promuove anche la donazione del midollo osseo, insieme all’Admo.
MGL
23 giugno 2017
Posta un commento