venerdì 5 maggio 2017

Prende il via la raccolta differenziata in quattro frazioni

Prende il via oggi a  Macchia, San Giovanni Montebello, Tagliaborse e Sciara la raccolta differenziata dei rifiuti. Nei precedenti due fine settimana  sono stati distribuiti i kit alla popolazione e l’80% degli abitanti delle anzidette frazioni avrebbero ritirato i sacchetti, oltre 1100 kit sarebbero stati distribuiti. Chi non fosse arrivato a ritirarli potrà ancora farlo recandosi nella sede giarrese della ditta Dusty, in via Don Luigi Sturzo 244, nei pressi del cimitero. L’ufficio è aperto dalle ore 8 alle ore 12.
Frattanto ieri il sindaco Angelo D’Anna ha emanato l’ordinanza n. 18 che fornisce tutte le indicazioni per il conferimento dei rifiuti che dovrà avvenire dalle ore 20  alle ore 5. Giarre viene divisa in due zone la zona verde che include la parte più a est della città, da Altarello sino a Santa Maria la Strada. Della zona arancione fa parte il resto del territorio.  I giorni di raccolta dei materiali differenziati cambiano in base alla zona di appartenenza.







Sul sito della Dusty, www.giarre.dusty.it ,  sono state pubblicate le convenzioni che la ditta ha siglato con le piattaforme per lo smaltimento dei singoli materiali. Quattro anni fa, dei cittadini si erano accorti che i rifiuti differenziati venivano poi raccolti insieme. La pubblicazione delle convenzioni vuole rassicurare sul fatto che i rifiuti differenziati avranno poi diverse destinazioni per il riciclo. Inoltre, il presidente della V commissione, Antonio Camarda, precisa che i mezzi che ritirano i sacchetti sono bivasca, per questo può capitare che due diverse tipologie di materiali vengano raccolti dallo stesso mezzo.
Gradualmente la raccolta differenziata sarà estesa a tutto il territorio comunale.
E’ attivo, per tutta Giarre il numero verde, 800164722, che potrà essere contattato per informazioni, suggerimenti, reclami o richieste di conferimento rifiuti solidi ingombranti e sfalci derivanti da potature.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 3 maggio 2017
Posta un commento