lunedì 15 maggio 2017

Giarre, occorre mettere in sicurezza incrocio via Gioberti - via D'Azeglio

Via Massimo D’Azeglio - via Gioberti: uno dei tanti incroci pericolosi giarresi. E’ così secondo alcuni lavoratori della zona che, proprio di recente, sono stati testimoni di un incidente stradale verificatosi in questa difficile intersezione. Sinistro che però sarebbe solo l’ultimo di una lunga serie, sempre secondo quanto riferiscono coloro che frequentano per lavoro la zona e che spesso sentono i violenti botti di qualche impatto tra veicoli e per questo chiedono più sicurezza e che si intervenga prima che «ci scappi il morto».
Il problema principale è che da via D’Azeglio i veicoli scendono spesso a velocità sostenuta; chi la percorre ha, infatti, la precedenza e forse per questo si lascia andare con l’acceleratore dimenticando di trovarsi dentro un centro densamente abitato ove, a maggior ragione, occorre rispettare i limiti di velocità per evitare di far male a qualcuno, oltre che nuocere a se stessi.
Su via Gioberti, invece, c’è un cartello che segnala lo stop, ma manca la segnaletica orizzontale a terra che ormai è del tutto scomparsa, cancellata dall’usura.
Per aumentare, quindi, la sicurezza in questo incrocio i primi interventi che potrebbero essere realizzati potrebbero essere il ripristino della segnaletica orizzontale su via Gioberti e accorgimenti opportuni per far rallentare i veicoli che marciano su via D’Azeglio come cartelli che ricordano il limite di velocità oppure gli, odiati, dossi sempre osteggiati da tanti automobilisti ma che sono gli unici che riescono, in fin dei conti, a far decelerare.




Tutti accorgimenti, comunque, che non sarebbero necessari se, come più volte ha ricordato anche il sindaco Angelo D’Anna, gli automobilisti rispettassero i limiti di velocità e guidassero tutti mantenendo la prudenza.
Abbiamo segnalato la questione al comandante della polizia municipale, Maurizio Cannavò, il quale ci ha spiegato che c’è, proprio nelle vicinanze, un incrocio ove sono molto più frequenti gli incidenti stradali, ed è quello tra la via Massimo D’Azeglio e la via Fratelli Cairoli. Qui gli agenti della polizia municipale intervengono spesso per compiere i rilievi a seguito di incidenti stradali.
Ma è poco più sotto, proprio tra via Gioberti e via D’Azeglio, che si sono verificati, invece, incidenti più “spettacolari” e piuttosto recenti, con auto che, a seguito della collisione con altre vetture, sono arrivate, addirittura, a ribaltarsi. Non ci sono state conseguenze pensati sulle persone ma, di certo, i ribaltamenti di un’auto possono causare conseguenze anche nefaste.
Il comandante Cannavò ha dichiarato terrà conto anche di queste segnalazioni per migliorare la sicurezza di questi incroci, nel quadro di tutte le priorità della viabilità cittadina, dei numerosi interventi richiesti e, soprattutto, della disponibilità economica del Comune, con cui occorre, ogni giorno, fare i conti.
MGL
13 maggio 2017
Posta un commento