venerdì 12 maggio 2017

Giarre, la carica dei 10 cuccioli

Una “carica” di 10 cagnolini è stata rinvenuta martedì sera sotto una tribuna della pista di atletica da alcuni ragazzi che si stavano allenando. Ne è nato un tamtam sui social per salvare i cuccioli. I ragazzi hanno avvisato la polizia municipale e riferiscono di essersi sentiti rispondere che l’unica pattuglia era impegnata e che la polizia municipale non poteva prendere questi cani.
Il comandante Maurizio Cannavò riferisce, invece, che ai ragazzi è stato detto che la polizia li avrebbe presi l’indomani perchè il canile con cui il comune è convenzionato non ha servizio notturno; non sarebbe la prima volta che si verificano casi simili. Secondo il comandante, inoltre, forse questi provengono da altri comuni perché i cani a Giarre sono tutti sotto controllo e si verificherà se i comuni limitrofi hanno una convenzione con un canile.
Il rinvenimento ha fatto scalpore e si sono interessati in tanti, rivolgendosi anche ai carabinieri che hanno contattato il veterinario dell’Asp, dott. Russo. Quest’ultimo ha portato i cagnolini nell’ambulatorio di via Carlo Parisi a Macchia ove hanno trascorso la notte. I cuccioli sono poi stati portati nel canile. Sono tutti meticci, cinque femmine e cinque maschi. Adesso attendono qualcuno che li adotti.
Sul proprio sito, l’Asp di Catania spiega che in questi casi «Per la cattura dei cani randagi e il recupero di cani randagi traumatizzati la competenza è del Comune e la segnalazione da parte del cittadino deve essere inoltrata al Comando di Polizia Municipale che provvederà ad attivare la procedura di recupero. Esiste poi un servizio di pronta disponibilità su chiamata, attraverso le forze dell’ordine, (polizia municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale), dal lunedì al venerdì dalle 20 alle 8 del mattino successivo; il sabato dalle 13.45 alle   8  del lunedì successivo e durante l’orario diurno di chiusura dell’ufficio».
MGL
11 maggio 2017
Posta un commento