lunedì 29 maggio 2017

Giarre, il 12 giugno raccolta differenziata in un'altra zona

 Lunedì 12 giugno partirà a Giarre la seconda fase della raccolta differenziata e il nuovo metodo di raccolta sarà esteso a una nuova porzione della città, quella che si trova a ovest della via Callipoli. Ieri mattina, all’ufficio tecnico comunale si è tenuta una nuova riunione tra il sindaco Angelo D’Anna, l’assessore all’ecologia Giuseppe D’Urso, insieme ai tecnici comunali hanno incontrato i vertici della Dusty per concordare i dettagli della nuova fase del servizio.
I cittadini potranno ritirare i kit per la raccolta differenziata da lunedì 5 a venerdì 9 giugno recandosi presso la sede della Dusty, che si trova sulla nazionale, di fronte al cimitero di Trepunti. Sabato 10 e domenica 11 la distribuzione avverrà o nelle piazze o nei seggi, secondo modalità che verranno precisate a breve. Saranno sfruttati gli ultimi giorni dell’anno scolastico per sensibilizzare le famiglie attraverso incontri nelle scuole.
Da lunedì 5 giugno nella zona in cui partirà questa seconda fase di raccolta differenziata spariranno anche i cassonetti. La raccolta differenziata è un passaggio obbligato per tutti e per scoraggiare gli irriducibili sporcaccioni saranno adottate delle misure: si stanno, innanzitutto, installando una decina di telecamere che la Dusty, come da contratto, ha consegnato al Comune. Così come già avviene in altri comuni, saranno anche effettuati dei blitz e si cercherà tra la spazzatura qualche traccia per risalire al "proprietario" dei rifiuti abbandonati impropriamente. Oltre ai pendolari di altri Comuni, fatto accertato, esistono anche i pendolari giarresi da un quartiere all’altro che, di certo, con l’eliminazione dei cassonetti aumenteranno. Ma anche loro possono rassegnarsi alla differenziata.
L’assessore Giuseppe D’Urso, inoltre, ricorda che il conferimento dei rifiuti deve avvenire tra le 20 e le 5 del mattino, così come prevede l’ordinanza sindacale. Inoltre, comunica che a breve partirà il diserbo delle strade nelle frazioni e che la Dusty ha concordato con la giunta un piano di spazzamento.






C’è ancora attesa per la sentenza del Tar sull’affidamento dell’appalto per la gestione dei rifiuti a Giarre, procedimento che va avanti da mesi. Il giudice avrebbe, infatti, concesso un rinvio, ai primi di giugno, per consentire la produzione di alcuni documenti ad una delle parti. La sentenza del Tar potrebbe rimescolare le carte e stabilire che il servizio rifiuti a Giarre non deve essere gestito dalla Dusty.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 26 maggio 2017
Posta un commento