lunedì 29 maggio 2017

Giarre, fondazione Mariano Strano recupera filmati d'epoca di Macchia di Giarre

Com’era Macchia negli anni ’50 e ’60, le prime edizioni della sagra delle ciliegie e delle rose con i protagonisti del tempo: Nello Cantarella, l’onorevole Russo, il consigliere comunale Mariano Strano, patron della sagra. Tutto ciò è contenuto in rari filmati d’epoca inediti recuperati dalla Fondazione Mariano Strano di Macchia, presieduta dall’avv. Mario Scandurra. In occasione della riedizione della sagra delle ciliegie e delle rose, in programma questo fine settimana, questi video saranno proiettati, a ciclo continuo, nell’edificio accanto la chiesa madre di Macchia. In tutto i filmati duravano 170 minuti, ma le bobine, col tempo, si sono rovinate ed è stata recuperata solo un’ora abbondante di filmati d’epoca; in piazza a Macchia ne sarà proiettata mezz’ora. La fondazione, voluta da Mariano Strano per valorizzare le tradizioni pedemontane etnee, caricherà i filmati on line. Inoltre, durante la sagra, la Fondazione consegnerà due targhe, intitolate alla memoria di Mariano Strano, a due persone che promuovono le tradizioni locali: il responsabile del Museo del presepio di Giarre, Turi Camiolo, e il cantastorie Luigi Di Pino.
MGL
25 maggio 2017
Posta un commento