venerdì 5 maggio 2017

Giarre, dopo le primarie il Pd si prepara a una nuova fase

549 giarresi hanno partecipato alle primarie del Pd recandosi, domenica scorsa, nella sala Messina. Un po’ diverse dal trend nazionale le proporzioni emerse tra i tre candidati: Renzi si attesta al 55%, Orlando al 29% ed Emiliano al 13. Complessivamente, Renzi a Giarre ha ottenuto 307 preferenze, Orlando 160 ed Emiliano 72. 10 i voti nulli.
Le primarie erano attese nel comune delle sette torri anche per la ricomposizione della frattura creatasi nel circolo cittadino, l’anno scorso, in occasione delle elezioni: come si ricorderà, una parte del circolo sosteneva il candidato sindaco Salvo Vitale, l’altra parte sosteneva Tania Spitaleri.
A presiedere le primarie della prima fase e quelle libera di domenica scorsa a Giarre è stato Salvo Lisi, che ora dovrebbe essere nominato commissario per traghettare il partito verso il rilancio: «Nell’ultimo periodo Giarre ha fatto molto poco - spiega Lisi -. Apriremo un tesseramento e in un autunno verrà fatto un congresso del circolo e verranno nominati gli organi istituzionali giarresi del partito».
Frattanto, Giannunzio Musumeci ha già costituito il gruppo Pd in Consiglio comunale e potrebbero entrare a farvi parte altri consiglieri di opposizione.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 3 maggio 2017
Posta un commento