domenica 14 maggio 2017

"Giarre diventi comune amico della famiglia"

Giarre sia un comune amico della famiglia. E’ l’invito che il Forum delle associazioni familiari, attraverso la presidente provinciale Caterina Caltagirone, ha fatto al Comune di Giarre. Giovedì, nella sala Romeo, un primo incontro si è tenuto in tal senso con il sindaco Angelo D’Anna, l’assessore alla famiglia Enza Rosano, il presidente del Centro servizi per il volontariato etneo, Salvo Raffa e gli esponenti di altre realtà associative.
La presidente Caltagirone ha sottolineato che con detrazioni fiscali in base a carichi familiari si possano liberare risorse, aggiungendo che in Italia la crescita dei figli è tutta a carico delle famiglie mentre Regno Unito e Francia hanno investito molto sulla famiglia. In Italia, invece, la maggior parte delle risorse vengono spese per le pensioni e la sanità. L’invito del Forum è quello di riportare la famiglia al centro dell’economia dando alle associazioni voce. Giarre potrebbe diventare amico della famiglia anche partendo con piccoli incentivi.
L’assessore Rosano ha ricordato che la famiglia è al centro del programma politico dell’amministrazione che aveva previsto nel proprio programma anche il “quoziente Giarre” e una serie di iniziative che si spera di potere attuare, come sgravi per l’accesso all’asilo nido.
A seguito dell’incontro il sindaco ha proposto di rivedersi, con il coinvolgimento di altre associazioni, e frattanto di far partire le consulte. Tra i propositi anche riorganizzare una festa delle famiglie già organizzata anni fa, dallo stesso sindaco, anni prima di essere eletto.
MGL
13 maggio 2017
Posta un commento