mercoledì 17 maggio 2017

Giarre, 7% di differenziata nei primi 15 giorni ma è emergenza pendolari dei rifiuti

Nei primi 15 giorni di avvio della raccolta differenziata dei rifiuti a Macchia, San Giovanni Montebello, Sciara e Tagliaborse si è raggiunto quasi il 7% di rifiuti differenziati. La percentuale di partenza era, di fatto, lo zero. Lo ha reso noto ieri la Dusty che, sulla propria pagina facebook, ha comunicato la raccolta, in questi 15 giorni, di 1760 kg di plastica, 1680 kg di vetro, 9800 kg di rifiuti degradabili di cucine e mense, 17mila890 di sfalci di potatura e altri materiali. In tutto i rifiuti differenziati sono stati 35mila630 kg mentre gli altri rifiuti 474mila kg circa.
Ma frattanto è emergenza pendolari dei rifiuti. Perlomeno, i residenti di S.Maria la Strada, via Settembrini e altre zone della città affermano che vengono da fuori a conferire rifiuti nella loro zona. Forse da altri Comuni vicini ove sono stati tolti i cassonetti.



Uno scempio i rifiuti per strada a S.Maria la Strada durante la festa patronale. Inoltre, i rifiuti in più che Giarre dovrà smaltire che potrebbe vanificare i benefici della differenziata.
Cosa pensa di fare l’amministrazione? «La prima linea di contrasto – dice l’assessore Giuseppe D’Urso - sono le telecamere, Dusty sta consegnando le sue, in tutto dovrebbero essere una decina le telecamere mobili. In secondo luogo, un controllo ai rifiuti per risalire ai mittenti mediante servizi con polizia municipale ed ausiliari. Infine, chiediamo la partecipazione dei cittadini poiché l’aumento di rifiuti provenienti dai pendolari avrebbe una ricaduta negativa sulla loro stessa tasse rifiuti, quindi ognuno deve fare la sua parte».
MGL
16 maggio 2017
Posta un commento