venerdì 14 aprile 2017

Giarre, Liceo-Museo con le porte-opere d'arte

Percorrendo i corridoi del Liceo artistico “Renato Guttuso” si ha l’impressione di trovarsi dentro un museo. Le pareti sono adorne di dipinti e quadri realizzati dai ragazzi e, ultimamente, anche alle porte delle aule sono appese delle riproduzioni di opere d’arte. Merito del progetto “Port’arte”, di cui sono referenti i professori Sebastiano Grasso, Riccardo Guardone ed Emilia Maccarrone, docenti di discipline pittoriche. Una trentina le porte, sia di aule che di uffici, adornate con riproduzioni di celebri opere raffiguranti donne o dipinte da pittrici.
L’attività è stata interdisciplinare e ha stimolato i ragazzi alla cooperazione e a una sorta di peer education. I docenti attribuiscono merito di questa ventata di novità alla dirigente Tiziana D’Anna. «L’idea – spiega la prof.ssa Giusy Torrisi, docente di filosofia - è quella di creare un ambiente educativo in cui l’apprendimento non passi solo attraverso la didattica frontale ma anche attraverso esperienze: essendo immerso nell’arte anche senza pensarci cominci a rifletterti in quello che vedi e apprendi senza accorgertene».
MGL
13 aprile 2017
Posta un commento