martedì 7 marzo 2017

Giarre, inaugurata la mostra “Migranti, la sfida dell’incontro"

E’ stata inaugurata ieri sera nella sala Messina la mostra fotografica “Migranti, la sfida dell’incontro”,  proposta dal Centro culturale di Giarre, di Comunione e Liberazione,  in collaborazione con l’Ufficio diocesano Migrantes e l’associazione Metacometa onlus.
L’esposizione sta girando l’Italia ed è realizzata con il patrocinio della Fondazione Migrantes. Presenti ieri il sindaco Angelo D’Anna e il vescovo di Acireale, Antonino Raspanti, che ha sottolineato quanto la comunità pastorale si senta coinvolta nel dare il proprio contributo culturale per superare le barriere, le dicerie che ostacolano l’integrazione.La mostra, visitabile  fino a venerdì 10 marzo dalle ore 9 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30, è articola in quattro sezioni: 1.la migrazione nella storia dell’umanità, 2.uno sguardo planetario sui flussi migratori, 3.parole e gesti di Papa Francesco, 4.i nostri nuovi vicini di casa.
L’iniziativa è stata presentata al pubblico da un’addetta ai lavori, la dott.ssa Maria Pia Fontana assistente sociale presso il Ministero della Giustizia e sociologa. In un suo scritto, a proposito della sfida dell’incontro aperta dalle migrazioni, ha sottolineato che occorre coraggio, serenità e curiosità personale per “lasciarsi toccare e coinvolgere dall’incontro con l’altro accettando il rischio di mettersi in gioco per accrescere l’umanità, rilanciare dinamicamente la nostra identità e migliorare la qualità di vita e di integrazione delle nostre comunità”.  
Oggi alle 19,30 nella sala Messina Salvo Vecchio e l’associazione Metacometa onlus organizzano un reading di poesie africane. Giovedì alle 19 un ulteriore incontro con testimonianze di migranti.
MGL
5 marzo 2017
Posta un commento