lunedì 27 marzo 2017

Giarre, il sindaco incontra il prefetto

Il sindaco Angelo D’Anna, martedì, ha incontrato il nuovo prefetto di Catania, Silvana Riccio. L’incontro fa seguito a quello che si era già tenuto con il precedente prefetto. Ancora una volta, il primo cittadino giarrese ha colto l’occasione per parlare della chiusura del pronto soccorso giarrese, circostanza che ha ridimensionato il diritto alla salute degli abitanti del territorio. «Il prefetto – ci ha riferito il primo cittadino – per quanto di sua competenza ci ha dato la disponibilità a indire un tavolo tecnico tra i soggetti istituzionali interessati, fermo restando che la sanità è una competenza della Regione».
Si è tornato a parlare anche delle autorizzazioni agli scarichi fognari, tema già toccato nel precedente incontro con il prefetto Federico. Dopo quel primo approccio c'è stato il recente atto di indirizzo della giunta che ha attenuato la situazione di disagio che si era creata negli ultimi mesi per via del blocco totale dei rinnovi delle autorizzazioni scadute. In più, l’attuale prefetto ha voluto mettere in contatto il sindaco D’Anna con un funzionario della Prefettura che segue le problematiche ambientali.
Al prefetto premeva anche interpellare il sindaco Angelo D’Anna in merito alla disponibilità ad accogliere immigrati, necessità sempre più impellente delle prefetture, visti i continui sbarchi di imbarcazioni di immigrati sulle coste siciliane. Il sindaco ha ricordato che a Giarre già è attivo uno Sprar e si è riservato di fare delle valutazione in proposito.
MGL
23 marzo 2017
Posta un commento