mercoledì 22 febbraio 2017

Giarre, strisce blu, commissioni avanzano richieste e approfondimenti contratto

Anche questa settimana nel Comune di Giarre si torna a parlare di strisce blu. Ieri, di nuovo, la I commissione consiliare, “affari generali” e la II, “attività produttive”, si sono riunite in seduta congiunta per concordare ulteriori approfondimenti sul contratto che lega il Comune con la Giarre parcheggi. Come ci ha riferito la presidente della II commissione Rosy Finocchiaro, sono stati messe a fuoco alcune questioni che si chiederà al sindaco di sottoporre alla ditta. Già la scorsa settimana si era discusso di verificare se i lavoratori assunti dalla ditta per lavorare a Giarre corrispondono al numero di lavoratori previsto dal contratto. I consiglieri, inoltre, chiedono di visionare la documentazione riguardante le polizze assicurative che la ditta, come previsto nel contratto, è tenuta a stipulare. 
Nel contratto i consiglieri hanno, inoltre, rilevato la previsione anche di agevolazioni per i residenti, che però non sarebbero mai state attuate sinora; e si chiede, quindi, che vi si dia seguito. 
I consiglieri, inoltre, chiedono che vengano numerati gli stalli blu per meglio individuarli anche al momento in cui vengono elevate le multe; accade talvolta che accanto agli stalli non vi siano, infatti, dei numeri civici da prendere come riferimento. Si vuole, inoltre, evitare che si ingeneri confusione tra stalli vecchi che sono stati soppressi e stalli nuovi.
Infine, i consiglieri chiedono l'installazione di altri parchimetri per agevolare gli automobilisti a ritirare il biglietto per la sosta. Una richiesta che riguarda, in particolare, le zone dove sono assenti le macchinette; una di queste è il viale Libertà.




Le commissioni intendono in un secondo tempo ascoltare il sindaco in audizione dopo che la ditta avrà risposto.
Dopo che sono stati collocati nel centro storico di Giarre tutti gli stalli blu previsti nel contratto con la Giarre Parcheggi è iniziata, da qualche settimana, una fase di approfondimento dei termini contrattuali, con un tentativo di introdurre nella gestione di questi stalli a pagamento delle misure più a favore degli automobilisti. In tal senso va la proposta del consigliere comunale Armando Castorina di introdurre in via definitiva il biglietto per la sosta breve di mezz’ora (che al momento è solo una concessione della ditta) e la tolleranza di 10 minuti. Proposte che la Giarre Parcheggi, attraverso il suo amministratore delegato Pietro Lo Monaco, ha già dichiarato non essere utili: il biglietto per la sosta breve, infatti, non starebbe funzionando a causa dei mancati controlli da parte della polizia municipale contro i parcheggi selvaggi. La tolleranza di 10 minuti, nei fatti, secondo quanto sostiene la ditta, è già attuata.
MGL
21 febbraio 2017
Posta un commento