martedì 7 febbraio 2017

Giarre, l'efficientamento energetico del Comune

Il Comune di Giarre, ogni anno, di energia elettrica spende circa 1milione e mezzo di euro. Il costo maggiore è la pubblica illuminazione ove sarebbero possibili notevoli risparmi ad esempio sostituendo le lampade attuali con quelle a led. Ma il Comune, date le difficoltà economiche in cui si trova, non può permettersi questa spesa, anche se ne otterrebbe dei risparmi. Occorre quindi esaminare altre possibilità, come ad esempio dei project financing. Di questo e di altro si è discusso in V commissione consiliare, “lavori pubblici”, presieduta da Antonio Camarda, in una seduta dedicata all’efficientamento energetico. Presente anche l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe D’Urso che, insieme a Camarda, partecipava anche nella  veste di ingegnere. «Abbiamo esaminato i dati del Paes, piano azione energia sostenibile – spiega Camarda – e abbiamo anche analizzato i consumi energetici del Comune: le voci principali di spesa sono la pubblica illuminazione, poi costo dell’energia elettrica per alimentare le pompe per l'approvvigionamento idrico e dopo i consumi degli edifici comunali». Diverse aziende hanno manifestato al Comune l’interesse ad investire nell’efficientamento energetico, con delle proposte anche di project financing che possono essere vantaggiose sia per il Comune che per il privato. La commissione ha approfondito l’argomento in modo per prepararsi a scelte che in futuro potrebbero essere attenzionate.
MGL
6 febbraio 2017
Posta un commento