lunedì 6 febbraio 2017

Giarre, lavori di impermeabilizzazione al tetto dello "stabilimento ospedaliero"

In quello che ormai è definito lo “stabilimento ospedaliero” di via Forlanini sono in corso, da alcuni giorni, dei lavori di impermeabilizzazione e di pulizia dei terrazzi di copertura. Come si ricorderà, infatti, nei mesi scorsi, a ogni pioggia abbondante si verificavano delle infiltrazioni di acque piovane nel corridoio e nella sala di attesa del Presidio territoriale di assistenza (Pta), proprio dove sono disposti i sedili per i pazienti in attesa; pioveva anche negli ambienti del Pta, dove una volta era allocato il pronto soccorso, e anche negli ambulatori del consultorio familiare, che si trova pure in via Forlanini ai piani superiori. Infiltrazioni di acqua piovana si sono verificata anche dai terrazzi di copertura del poliambulatorio di corso Sicilia (ex Inam).




L’Asp ha accertato che tutti questi inconvenienti erano causati dall’usura del manto impermeabilizzante dei terrazzi di copertura e dalla presenza di residui di cenere vulcanica che fanno intasare le grondaie, i pluviali e le vie di deflusso delle acque piovane, in particolare a seguito delle insolite e copiose piogge delle scorse settimane.
Le infiltrazioni di acqua piovana avevano pure provocato un piccolo incidente ad un informatore scientifico che era scivolato sull’acqua che dal solaio si riversava sul pavimento del Pta. L’area era stata interdetta con dei dissuasori e i sedili per i pazienti spostati in zone “asciutte”.
Pure il sindaco Angelo D’Anna aveva scritto all’Asp chiedendo un intervento straordinario di ripristino della copertura dell’edificio, al fine di garantire la sicurezza delle persone che ogni giorno si recano nella struttura. Passate le intense piogge e ultimate tutte le procedure burocratiche, i lavori hanno potuto prendere il via. Sono eseguiti dalla ditta Jonica 2001 di Giarre per un importo di 7mila369 euro più Iva.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 5 febbraio 2017
Posta un commento