venerdì 10 febbraio 2017

Giarre, interventi in corso al verde pubblico

Sono in corso in questi giorni diversi interventi in varie aree a verde comunali. Nella villetta spartitraffico di corso Sicilia ieri sono iniziati lavori di manutenzione ad opera dei giardinieri comunali.

Gli interventi, di certo, più rilevanti sono quelli che sono partiti sempre ieri per eliminare gli alberi pericolanti che avrebbero potuto rappresentare un pericolo in caso di forte vento. Ad eseguirli in questo caso è una ditta incaricata dal Comune. I lavori riguardano la rimozione delle palme infette da “punteruolo rosso” ed oramai appassite che si trovano nella villetta Garibaldi e nella villa Margherita. Dopodichè si proseguirà nel cimitero di Trepunti per rimuovere un cipresso pericolante e nella frazione di Carrubba, nella villetta adiacente a viale della Gioventù,  per rimuovere un altro pino  pericolante. Su questi lavori il sindaco Angelo D’Anna, in un comunicato, ha dichiarato: «Dopo il monitoraggio fatto nei mesi scorsi su mio input, l’ufficio tecnico  è riuscito ad avviare un primo step di lavori sulla base delle risorse finanziarie disponibili,  per eliminare dei pericoli alla pubblica incolumità derivante da alberi pericolanti  e migliorare la fruizione di spazi a verdi. Tali interventi, in considerazione della disponibilità  finanziaria, - conclude il Sindaco - continueranno anche nei prossimi  mesi al fine di completare i necessari interventi scaturenti  dal monitoraggio effettuato».

Sempre in tema di cura del verde il sindaco ha emesso un’ordinanza per la lotta contro la processionaria del pino. I proprietari privati pini sono tenuti a verificare la presenza della processionaria dei loro alberi e, se è presente, ad intervenire o con la disinfestazione o tagliando la pianta infetta.
La lotta alla processionaria non si limita ai terreni privati, nelle aree a verde comunali compete al Comune provvedere all’eliminazione di questo lepidottero infestante.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia l'8 febbraio 2017
Posta un commento