domenica 12 febbraio 2017

Giarre, incontro Comune-Dusty si comincia a discutere di avvio raccolta differenziata


 Proseguono gli incontri tra il Comune di Giarre e la Dusty, la ditta che sta attualmente gestendo il servizio rifiuti a Giarre. Obiettivo è implementare sempre più il servizio partito lo scorso 1 gennaio e che entro aprile dovrà vedere anche l’avvio della raccolta differenziata negli uffici pubblici e nelle scuole e nelle attività commerciali.
Ieri si è tenuto un nuovo tavolo tecnico Comune-ditta a cui hanno partecipato per il Comune l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe D’Urso, la dirigente dell’area tecnica Pina Leonardi, l’ing. Gaetano Bonaccorso, il dott. Trovato, l’ispettore Antonio Battiato e il presidente della V commissione Antonio Camarda, mentre per la Dusty erano presenti l’ing.  Angelo Verzì, la dott.ssa Elvira Vitale, il dott. Nicolosi e la responsabile della comunicazione dott.ssa Noemi Manno.  
Anche se ancora non esiste il Centro comunale di raccolta la Dusty- secondo quanto riferisce l’assessore D’Urso -  è pronta ad avviare la raccolta differenziata. «Abbiamo parlato di vari aspetti – spiega l’assessore – tra cui come contrastare la raccolta abusiva del cartone e di un avvio massiccio della differenziata negli edifici pubblici e commerciali. Quella privata partirà su area pilota della città».

Si è parlato anche della dislocazione degli ecopunti e del controllo che dovrà essere attuato da parte del Comune. «In questi primi 4 mesi di servizio continueremo ad incontrarci spesso con la ditta – aggiunge l’assessore – soprattutto per l’avvio della raccolta differenziata vi sono diverse azioni che devono essere attuate di concerto. Partiamo a sfavore perché siamo a zero ma non possiamo che crescere. Frattanto abbiamo già siglato le convenzioni con tutte le società che si occuperanno dello smaltimento dei rifiuti differenziati: sfalci, ingombranti e altro».

La spada di Damocle resta l’udienza che si terrà ad aprile e in cui si deciderà se il servizio dovrà essere proseguito dalla Dusty o dovrà rientrare la Tech.
L’incontro di ieri è stato anche l’occasione per discutere anche del piano di spazzamento, sia manuale che meccanico, che a breve la Dusty sottoporrà al Comune. Lo scerbamento frattanto è in corso, è stata ripulita in questi giorni la via Ungaretti, e, per quanto riguarda la bonifica delle microdiscariche il Comune ha chiesto la bonifica di quella in via Teatro.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 10 febbraio 2017
Posta un commento