sabato 18 febbraio 2017

Giarre, FdI propone siti alternativi per la fiera

Una delegazione di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha incontrato l’amministrazione comunale per presentare una proposta di siti ove trasferire la fiera del giovedì. La delegazione, composta da Alberto Cardillo (co-coordinatore provinciale del partito), Giuseppe Nicotra (coordinatore comunale), con l’assistenza tecnica di Pietro Aci, nella qualità di delegato provinciale di Anfa-Confesarcenti, è stata ricevuta dal sindaco Angelo D’Anna, dal vicesindaco Salvo Vitale e dalla presidente della II commissione consiliare Rosy Finocchiaro.
«Abbiamo constatato-spiega Giuseppe Nicotra-  come negli ultimi anni il mercato settimanale abbia subito una involuzione molto grave. Il primo dato che risalta alla vista è che da circa 200 operatori commerciali presenti al mercato si è passati ai meno di 50 di oggi, naturalmente parliamo di operatori regolari. E poi, abbiamo sottolineato come l’attuale sito di via Federico II di Svevia sia ormai non confacente alle esigenze di un mercato moderno, sia per il nuovo assetto urbanistico della città che per i flussi di traffico, rispetto a quando fu concepito il mercato settimanale in quella arteria».
Nel documento presentato da FdI-An sono presenti tre diverse alternative per il trasferimento della fiera: via Abruzzi, una parte di via Trieste e lo slargo -oggi sterrato- ad angolo tra via Mascagni e piazza Immacolata.
Per quanto concerne l’ambulantato selvaggio FdI-An ha proposto la creazione di stalli di tipo A, in postazioni a margine delle arterie stradali ove non diano fastidio alla circolazione di mezzi e persone. FdI riferisce che il sindaco e gli altri amministratori hanno positivamente preso atto delle proposte, valutando gli atti conseguenti.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 17 febbraio 2017
Posta un commento