martedì 28 febbraio 2017

Giarre, Consiglio approva adeguamento oneri concessori, fra tante incertezze

Fra tante incertezze giovedì la maggioranza consiliare ha approvato, giovedì sera, l’adeguamento oneri concessori anno 2016.  Il consigliere Leo Patanè, appoggiato da Vittorio Valenti, ha sollevato dubbi di legittimità sulla proposta di delibera risalente a marzo 2016 che doveva essere approvata entro ottobre e – a suo dire – anche riformulata. Altre incertezze sono emerse per l’approvazione del regolamento per il centro diurno e che hanno evidenziato quanto pesi l’assenza al Comune di un dirigente finanziario addetto ai lavori. Il civico consesso ha poi approvato all’unanimità un atto di indirizzo proposto da Antonella Santonoceto per la creazione di un conto corrente bancario per il sociale e micro realizzazioni per interventi urgenti in aiuto di cittadini in momentanea difficoltà e/o per  micro realizzazioni tecniche.  
Durante l’attività ispettiva, Fabio Di Maria ha denunciato i crolli avvenuti dentro alcuni edifici del cimitero da lui stesso segnalati mesi fa come pericolanti. Poi ha chiesto, a nome dell’opposizione, una seduta urgente di Consiglio aperta alle categorie danneggiate dal blocco dei nuovi scarichi fognari. Patanè ha denunciato l’arrivo a parecchi cittadini di lettere in cui il Comune chiede il pagamento di tasse già pagate; un problema che si ripete da anni – ha detto il sindaco – causato da sistemi operativi non adeguati e che non è facile cambiare. Problemi tecnici che stanno ritardando anche l’agognata approvazione del consuntivo 2015, il cui ritardo è stato contestato da Patanè.
Di Maria ha anche denunciato la presenza in via Metastasio di stalli blu che non rispettano la distanza minima dagli incroci e che le auto in sosta a ridosso degli incroci vengono multate dai vigili (su richiesta della Giarre Parcheggi) solo se sostano su stalli liberi; il sindaco verificherà quanto segnalato.
MGL
25 febbraio 2017
Posta un commento