giovedì 16 febbraio 2017

Giarre, alberi pericolanti privati ordinanza per la rimozione

Rami  o siepi che da terreni privati sporgono sulla strada possono ridurre la visibilità della strada o nascondere cartelli stradali, o ancora possono costituire pericolo nel caso di caduta sulla sede stradale, spesso viene anche invasa da fango e detriti provenienti da fondi privati. Per eliminare questo tipo di inside il sindaco Angelo D’Anna ha emanato ieri un’ordinanza, la n. 5 del 13/02/17, che impone ai proprietari dei terreni, aree ed immobili confinanti con strade regionali, provinciali e comunali di potare regolarmente le siepi e/o tagliere i rami delle piante radicate sui propri fondi e che provocano restringimenti, invasioni o limitazioni di visibilità. Gli stessi proprietari sono tenuti alla verifica ed alla eventuale rimozione di piante di alto fusto radicate sul proprio fondo e che possano dare luogo a cadute sulla sede stradale; provvedere alla manutenzione delle ripe (che sono le zone immediatamente sovrastanti e sottostanti la scarpata del corpo stradale) confinanti con le strade in modo da impedire franamenti o cedimenti del corpo stradale.

«Vogliamo garantire – ha dichiarato D’Anna in un comunicato - il mantenimento delle azioni di  pulizia e del decoro delle nostre strade avviate nelle scorse settimane. Per far ciò-  continua il Sindaco – si rende essenziale  la collaborazione di tutti coloro i quali hanno la responsabilità di pulire i limiti dei  fondi privati, che saranno soggetti anche al controllo da parte degli Organi preposti».
I proprietari dei fondi dovranno concordare con il Comune tempi e modi delle potature di alberi pericolosi per non intralciare la circolazione stradale.
MGL
14 febbraio 2017
Posta un commento