sabato 21 gennaio 2017

Giarre, rifiuti, nuovo incontro Dusty - Amministrazione

L’amministrazione comunale e la Dusty si sono di nuovo incontrate, ieri, per fare il punto sull’avvio del nuovo servizio e pianificare gli interventi futuri. Presenti il sindaco D'Anna, l'assessore D'Urso, il presidente della V commissione Camarda i funzionari comunali aetano Bonaccorso, capo servizio Ecologia e il Dec Salvatore Trovato, mentre per la Dusty la dott.ssa Vitale, l’ing. Verzì e due loro collaboratori.

Numerosi gli argomenti trattati, a partire dalla scerbatura. La Dusty ha annunciato che entro gennaio ultimerà la zona del centro storico, a febbraio effettuerà la scerbatura nelle vie Settembrini, Ungaretti, Foscolo, Strada 86, Strada 80 e l'area di Altarello.
Sulla bonifica delle micro discariche sono emersi punti di vista diversi soprattutto perchè spesso i rifiuti sono mischiati con la sabbia vulcanica, che è un rifiuto speciale, e non possono essere raccolti insieme. «Bisogna capire come va smaltita la cenere – spiega il sindaco - se lo farà la Dusty o se bisognerà avvalerci di qualche struttura esterna».

C'è poi il capitolo ritiro degli ingombranti. «Il servizio – spiega l’assessore D’Urso - è stato sospeso perchè ancora non è stata siglata la convenzione con la Dusty; tuttavia, a breve sarà pronta e il servizio potrà riprendere». 

Altra questione da risolvere è il ritiro degli sfalci di potatura, servizio che dovrà essere riorganizzato in quanto nelle modalità secondo cui è stato espletato prima non può essere più svolto. 

Durante la riunione è emersa la necessita di redigere al più presto un “piano dello spazzamento”, in modo da avere immediata contezza delle varie strade che periodicamente vengono pulite e poter effettuare le relative verifiche.

Si è anche parlato di Ecopremia, servizio di raccolta della plastica attivato da un privato. «Si solleciterà l'ufficio tecnico comunale – aggiunge D’Urso - per definire formalmente i rapporti tra il comune e il gestore di Ecopremia, in tal modo, quest’ultimo potrà formalizzare il rapporto con la Dusty». 

«A distanza di poco più di due settimana – dichiara il Sindaco - abbiamo voluto fare il punto della situazione e verificare i primi impatti positivi del nuovo servizio tra i quali la scerbatura delle strade e una raccolta sistematica benfatta. Vogliamo impostare delle regole da rispettare riciprocamente per avere un servizio adeguato alle esigenze della Città».


Durante l’incontro con l’amministrazione comunale, la ditta Dusty ha comunicato di avere già effettuato numerosi interventi di pulizia e scerbatura elencando le strade dove sono stati effettuati questi interventi: la via Luminaria, le frazioni di S. Leonardello, Trepunti, S. MariaLa Strada e alcune strade del centro cittadino.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 19 gennaio 2017

Posta un commento