giovedì 19 gennaio 2017

Il gelo ha danneggiato i coltivatori del mercato del contadino di Giarre

Anche le aziende che espongono, la domenica, al mercato del contadino di piazza Immacolata sono state danneggiate dalla straordinaria ondata di freddo dei giorni scorsi. In particolare, come spiega l’arch. Salvo Patanè, presidente dell’associazione “Zero in filiera” che raccoglie le aziende del mercato: «I danni principali non li ha causati la neve ma il gelo e il danno maggiore lo ha subito quanto è in fioritura, le colture ortive o sono state danneggiate o sono rimaste sensibilmente macchiate al punto da renderle impresentabili». Gli ortaggi macchiati vengono deprezzati e c’è attesa per i limoni e le arance: alcuni danni potrebbero manifestarsi nel momento in cui il frutto andrà a maturazione. Tuttavia, Patanè sottolinea l’etica professionale dei coltivatori: «L’imperfezione estetica nelle piante non pregiudica il sapore e le capacità organolettiche: ortaggi e frutta che non sono buoni neanche vengono esposti». Per i danni subiti, invece, toccherà ai patronati raccogliere le informazioni e inviarle all’assessorato o al ministero perché non restino voci isolate.
MGL
18 gennaio 2017
Posta un commento