lunedì 2 gennaio 2017

Giarre, dal 2 gennaio, la Dusty gestisce il servizio rifiuti

Dopo vari rinvii è stato, finalmente, firmato ieri in Municipio, il contratto con la ditta Dusty, per il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Per il Comune ha firmato la dirigente Pina Leonardi alla presenza dell’assessore alle attività tecniche Giuseppe D’Urso.
Dal 2 gennaio la Dusty sarà operativa. Il nuovo appalto prevede una fase di start up di 120 giorni nella quale verrà effettuato un servizio intensivo di pulizia delle microdiscariche, la scerbatura e un avvio di raccolta differenziata per quanto possibile, senza Centro comunale di raccolta, Ccr. E sempre entro questi 4 mesi dovrà essere espletata la gara per la realizzazione del Ccr. Frattanto, ad aprile, sono previste anche le udienze di merito relative ai ricorsi presentati contro l’aggiudicazione della gara. Amministrazione e ditta hanno anche previsto il da farsi qualora il Tar desse ragione ad altre ditte. In ogni caso il servizio avrà fatto un passo avanti, in quanto almeno sarà stata avviata la gara per realizzare il Ccr, cosa che non si sarebbe ottenuta se si fosse ulteriormente prorogato il servizio alla Tech. Con la nuova ditta, infatti, il Comune continuerà a spendere sempre lo stesso importo e sinora, di proroga in proroga, il Comune (e di conseguenza i cittadini) ha pagato anche per servizi, come la raccolta differenziata, mai ricevuti.
La gara per la realizzazione del Ccr sarà effettuata a spese della Dusty e con il supporto  dell'ufficio tecnico comunale. Sono stati stimati 4 mesi di lavoro per realizzare il Ccr che, quindi, dovrebbe essere pronto entro il 2017.   «Durante i 120 giorni – ci ha spiegato l’assessore D’Urso – è prevista una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione dei cittadini.  A breve sarà fissata anche la data di presentazione dell'azienda ai consiglieri comunali e alle associazioni ambientaliste. Bisognava partire per cominciare a dare seguito agli obiettivi fissati dalla Regione».  «Rivendichiamo l’ottimo lavoro svolto dall’amministrazione – afferma il sindaco Angelo D’Anna –non avevamo più motivi ostativi per rinviare la firma di questo contratto. Il nostro obiettivo è rendere più efficiente il servizio e pianificarlo per non agire più seguendo emergenze».

Il nuovo servizio prenderà il via l’1 gennaio 2017,  durerà 7 anni, per un importo complessivo di euro  23milioni254mila293,25. Prevede lo svolgimento dei servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani e dei servizi di nettezza urbana. Il Disciplinare di appalto prevede la realizzazione, a carico della ditta appaltatrice,  di un Centro comunale di raccolta sulla base di un progetto esecutivo redatto dal Comune. Ad aprile sono previsti pronunciamenti del Tar che potrebbero ribaltare l’aggiudicazione alla Dusty a favore della ditta che ha gestito sinora il servizio, la Tech servizi.
MGL
28 dicembre 2016
Posta un commento