lunedì 12 dicembre 2016

Giarre, sindaco incontra città a 6 mesi da insediamento

Buche, caditoie, pulizia, strisce blu e i temi che più interessano ai giarresi sono stati al centro dell’incontro del sindaco Angelo D’Anna con la città, tenutosi ieri al teatro Rex, a 6 mesi scarsi dal suo insediamento. Un’esposizione articolata, nella consapevolezza che tante sono le cose avviate ma che non sono di immediata percezione dei cittadini, a volte per l’iter burocratico da seguire, talaltra per intoppi che sorgono di volta in volta. 
D’Anna ha raccontato di essere stato sommerso da un tsunami di problemi, ma che si vuole superare la logica emergenziale per agire programmando. A partire dalle strade: la settimana prossima è previsto che vengano tappate le buche, ma l’obiettivo, appena il bilancio lo consentirà, sarà quello di rifare il manto stradale.

Il sindaco ha ricordato tra i suoi primi atti l’individuazione di un sito ove realizzare un centro di trasferenza temporanea dei rifiuti differenziati, il cui iter è ancora in corso. Con l’entrata in attività della nuova ditta che gestirà i rifiuti l’amministrazione conta di avviare anche una pulizia straordinaria di alcune strade e la raccolta differenziata. 
Ha poi riferito di avere ripreso i contatti con il distretto degli antichi mestieri, poi con i vertici regionali dell’Inps per mantenere il servizio a Giarre e anzi potenziarlo. Per le caditoie stradali già ad agosto il sindaco aveva firmato un atto di indirizzo affinchè gli uffici provvedessero alla bonifica; anche questo un intervento il cui iter è ancora in corso. Inoltre, grazie ad un accordo con l’istituto Geometra di Riposto sarà realizzata una mappatura di tutte le caditoie stradali giarresi, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola/lavoro. Grazie poi ad una collaborazione con la Forestale è stato pulito il letto del torrente Macchia. L’amministrazione, con un intervento tempestivo, ha impedito la chiusura della caserma di Macchia. 

Il sindaco ha anche dato incarico per il rinnovo del piano di protezione civile e per le verifiche statiche degli edifici pubblici. E le strisce blu: sono stati ripristinati il centinaio di stalli, previsti nel contratto, ma non collocati in strada, con danno economico per l’Ente. La partita non è chiusa perché si dovranno affrontare gli aspetti economici. Infine, l’amministrazione ha approntato un programma di iniziative natalizie.
D’Anna ha parlato circondato dai suoi assessori che sono intervenuti dopo di lui perchè, come ha rimarcato: «Rappresentiamo una squadra».
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 10 dicembre 2016
Posta un commento