mercoledì 21 dicembre 2016

Giarre, liceali vincono concorso cortometraggi

Piccole registe crescono. Un gruppo di liceali dell’Istituto di istruzione superiore “Michele Amari” di Giarrre hanno realizzato il miglior cortometraggio del concorso sul tema “L’Utopia, l’isola che non c’è. Pensieri e immagini”, organizzato nell’ambito del convegno sul tema: "Utopia e cinema un dialogo attraverso i linguaggi. Pier Paolo Pasolini e... la profezia  del mediterraneo". L’iniziativa è promossa dall'associazione “Festival del viaggio - ascensione al Vulcano”  in collaborazione con le Università di Catania e di Valencia.

Il convegno si è tenuto nei locali della casa San Tommaso di Linguaglossa e, con  letture, proiezioni, conversazioni, musica e una mostra fotografica, ha approfondito la complessa figura di Pier Paolo Pasolini, grazie anche all’intervento di numerosi docenti universitari ed esperti.
Per quanto riguarda il concorso il primo premio è tutto al femminile; le vincitrici sono: Alessia Maugeri, Daniela Conti, Carola Rumiato, Giulia D’Aprile e Erika Grancagnolo della V C del liceo classico “Michele Amari” di Giarre. Il corto che hanno presentato si intitola “Utopia: il mondo che vorrei” e racconta i problemi di un adolescente che vive litigi in casa, lo scoraggiamento dei genitori e conosce brutte esperienze anche al di fuori delle mura domestiche, come ad esempio lo spaccio di droga. La sua utopia è un mondo diverso e migliore in cui viaggia con la sua mente.
Il corto è stato premiato “per le profondità interpretative e per aver suscitato il valore dell’utopia come speranza dell’esistenza”. Nel realizzarlo le studentesse sono state supervisionate dalla prof.ssa Rosaria Compagnone.

Il concorso è stato un’opportunità di espressione anche per altri ragazzi. Al secondo posto si è classificato il cortometraggio prodotto dalla classe IV B del Liceo scientifico di Linguaglossa, seguita dalle professoresse Giovanna Lo Verde e Rosaria Curcuruto. Il terzo posto è sempre del Liceo “Amari” di Giarre e, precisamente, del cortometraggio realizzato dalla classe III C.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 17 dicembre 2016
Posta un commento