sabato 10 dicembre 2016

Giarre, esenzione tassa affissioni per manifestazioni culturali patrocinate dal Comune

 La prima e la seconda commissione consiliare permanente, presiedute rispettivamente da Patrizia Caltabiano e Rosy Finocchiaro, stanno apportando delle modifoche al regolamento sugli impianti pubblicitari, approvato nel 2014 dalla giunta Bonaccorsi. Il regolamento, di fatto, resta quasi del tutto uguale, i consiglieri stanno modificando solo un aspetto e il tutto sarà ultimato lunedì prossimo. «Abbiamo integrato un articolo – spiega la presidente della prima commissione Caltabiano – per introdurre l’esenzione del Comune dal pagamento della tassa pubblicitaria, nel caso in cui l’Ente partecipi all’organizzazione di un evento». Paradossalmente, infatti, il Comune nel momento in cui concede il patrocinio ad una manifestazione e si fa carico dell’affissione dei manifesti deve pagare la tassa pubblicitaria a se stesso. 

Questa banale circostanza, in tempi di vacche molto magre, ha spesso impedito l’affissione di manifesti relativi a iniziative culturali patrocinate dall’Ente, anche quando riguardavano eventi culturali a ingresso libero senza alcuno scopo di lucro. Proprio in questi ultimi casi, ai consiglieri è parso assurdo il pagamento di questa tassa da parte dell'ente. «Sino ad ora – come ci ha spiegato la presidente Caltabiano – l’esenzione riguardava solo i manifesti relativi ad attività istituzionali del Comune. Adesso, con l’integrazione, l’esenzione è stata estesa a manifestazioni culturali quando sono organizzate insieme al Comune»
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 9 dicembre 2016
Posta un commento