sabato 5 novembre 2016

Giarre Comune aderirà a progetto per immigrati con protezione umanitaria


Il comune di Giarre parteciperà a un bando del ministero degli interni,  gestito da Italia Lavoro e dedicato a richiedenti asilo a cui è stata riconosciuta la protezione umanitaria di due anni, giunti in Italia quando erano minorenni e che non hanno ancora superato i 23 anni di età.
Il progetto prevede dei tirocini formativi per questi ragazzi che impareranno un lavoro occupandosi di manutenzioni e di cura del verde pubblico. Il Comune non avrà alcun costo e usufruirà del'attività di cinque unità di personale per 5 mesi. I ragazzi, invece, percepiranno una retribuzione di 500 euro, così pure il tutor che li seguirà e che sarà un dipendente comunale.
Il progetto è finanziato con fondi europei finalizzati, erogati attraverso il ministero dell'interno.
Cinque ragazzi che possiedono questi requisiti sono presenti nello Sprar di Giarre gestito dalla cooperativa Iride. La IV commissione consiliare, presieduta da Giusy Savoca, ha incontrato la dott.ssa Rita Pafumi, responsabile della struttura sita in via Mariannina Coffa.
Come riferisce la presidente Savoca, la commissione all'unanimità ha approvato questa iniziativa. A breve la presidente presenterà in Consiglio un atto di indirizzo per aderire a questo progetto.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 4 novembre 2016
Posta un commento