sabato 12 novembre 2016

Giarre 100 operatori alla fiera predisposta per 200

Sono 104 gli operatori che ogni giovedì allestiscono una bancarella nel mercato settimanale, quest’ultimo, però, è predisposto ad accoglierne 212. Tanti sono, infatti, gli stalli disegnati a terra, lungo viale Federico II di Svevia. Forse per la prima volta una commissione consiliare comincia a “dare i numeri” sulla fiera. Del mercato settimanale si sta, infatti, occupando la II commissione consiliare “Attività produttive”, presieduta da Rosy Finocchiaro. Il fatto, ad esempio, che gli operatori siano la metà di quelli previsti potrebbe portare a restringere l’area adibita alla fiera, visto che vi è molto spazio vuoto, liberando così una parte di viale Federico II di Svevia, importante via di fuga. Inoltre, in vista di un eventuale trasferimento, non si dovrà cercare uno spazio che ospiti 200 bancarelle, ne basta uno che ne occupi molti di meno.

Come, infatti, è emerso durante i lavori della commissione di ieri, 104 circa sono gli operatori che ogni giovedì espongono alla fiera. Di questi, 75 sono in regola con il pagamento delle tasse mentre una trentina espone pur non essendo in regola. Durante la riunione – come ci ha riferito la presidente Finocchiaro - si è quindi ipotizzato, per venire incontro agli operatori morosi, di proporre un piano di rientro in modo che possano pagare quando dovuto al Comune attraverso una rateizzazione. Secondo quanto riferito dai funzionari comunali, se ci fosse questo tipo di agevolazione forse anche altri operatori potrebbero tornare alla fiera di Giarre. Vi sono, infatti, una serie di operatori con un notevole arretrato nei pagamenti che sono stati diffidati dal Comune perché pagassero quanto dovuto e ch,e anche per questo, non hanno più esposto nella fiera di Giarre.
Ma di certo anche se tornassero ad esporre gli operatori morosi non si arriverebbe più a 200 bancarelle. Colpa anche della crisi che colpisce tutti i settori Si può quindi ridurre il numero di spazi dedicati alla fiera e questo potrebbe anche agevolare il trasferimento del mercato settimanale, liberando così la via Federico II di Svevia. Da anni le varie amministrazione che si sono succedute hanno cercato di trasferire altrove la fiera, ma senza successo.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia l'11 novembre 2016
Posta un commento