venerdì 28 ottobre 2016

Giarre, strisce blu, inizia la trattativa tra il Comune e la Giarre Parcheggi

Un incontro “franco”. Così il sindaco Angelo D’Anna definisce la riunione avuta ieri mattina con i rappresentanti della Giarre Parcheggi, la ditta che gestisce a Giarre la sosta a pagamento. L’incontro è stato solo il primo di una serie che servirà a definire globalmente i rapporti tra il Comune e la ditta, sotto tutti i profili. 
Intanto, oggi la Giarre Parcheggi non inizierà a disegnare i 100 nuovi stalli nel centro storico, così come, invece, aveva comunicato nei giorni scorsi: l’attivazione di questi nuovi stalli è sospesa nell’attesa di un prossimo incontro tra i rappresentanti della stessa ditta e l’amministrazione comunale.  
Si tratta dei 100 stalli che prima si trovavano attorno all’ex ospedale di via Forlanini, che fanno parte dei 650 stalli previsti nel contratto e che, dopo essere stati cancellati da via Forlanini, sono rimasti per anni non collocati. La loro disposizione in centro storico è stata prevista nella quarta rimodulazione delle strisce blu che lo scorso giugno, pochi giorni prima delle elezioni, il commissario straordinario, Ernesto Bianca, aveva approvato con una delibera, poi annullata tre giorni dopo. La Giarre Parcheggi si era rivolta al Tar che le ha dato ragione e ha sospeso l’annullamento della delibera commissariale, riattivando di fatto la rimodulazione delle strisce blu. La Giarre Parcheggi aveva, quindi, comunicato al Comune l’intenzione di attivare questi stalli, rifacendo la segnaletica orizzontale e verticale.
Ieri in Municipio, oltre al sindaco Angelo D’Anna, hanno preso parte all’incontro i dirigenti comunali Pina Leonardi e Maurizio Cannavo, la segretaria generale Rossana Manno, il legale del Comune, Alfredo Grasso, l’amministratore delegato della Giarre Parcheggi, Pietro Lo Monaco, e il suo legale di fiducia. «Abbiamo deciso di avviare un percorso condiviso di confronto che sarà di breve durata e che si concluderà entro il mese di novembre – ci ha spiegato il primo cittadino - . Analizzeremo le problematiche sotto tutti gli aspetti: economico, legale, gestionale e in particolare per quel che riguarda la ricollocazione delle strisce blu. Il tutto per giungere a un’intesa complessiva nell’interesse del Comune, della Giarre Parcheggi, della cittadinanza e delle attività produttive. Nelle more sarà in stand by la collocazione di nuovi stalli nel centro storico che saranno oggetto di negoziazione. Così come, nelle more degli incontri che si terranno, il Comune valuterà di esercitare l’opposizione cautelare al Consiglio di giustizia amministrativa rispetto all’ordinanza del Tar, senza che ciò sia ostativo alla volontà di trovare una soluzione tra le parti condivisa. E’ nostro interesse fare chiarezza sui rapporti in essere, nella prospettiva di una gestione che andrà avanti nel tempo».
Il prossimo incontro calendarizzato si terrà giovedì 3 novembre e si comincerà a ragionare sulla rivisitazione della collocazione degli stalli.
Il sindaco si dice contento di avere avviato un confronto chiaro «su un tema ritenuto molto importante dalla cittadinanza».
I rapporti tra la Giarre Parcheggi e il Comune, peraltro, sono stati molto difficili, soprattutto negli ultimi anni, e spesso si è fatto ricorso alle vie legali. E dato il contratto quarantennale che lega Comune e ditta, la collaborazione appare la via più proficua.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 26 ottobre 2016
Posta un commento