lunedì 17 ottobre 2016

Giarre, lunghe liste di attesa al Pta di Giarre: Burtone presenta un'interrogazione parlamentare

A seguito dell’articolo pubblicato ieri su queste pagine e intitolato “Ma chi non ha i soldi come si cura?”, il deputato nazionale del Pd, Giovanni Burtone, ha presentato un’interrogazione per chiedere che la situazione dei servizi sanitari di Giarre sia discussa in commissione parlamentare.
Nell’edizione di ieri sono state riportate due diverse storie di pazienti accomunati dallo stesso problema: le lunghe liste di attesa con cui devono fare i conti coloro che prenotano una visita diabetologica al Presidio territoriale di assistenza (Pta) di Giarre. In particolare, i pazienti di cui abbiamo riferito ieri hanno prenotato questo mese una visita diabetologica e hanno ricevuto l’appuntamento per maggio 2017.
Secondo quanto ci è stato riferito dal presidente del Tribunale per i diritti del malato Giuseppe Patanè, a seguito del pensionamento di un medico si stanno verificando queste lunghe attese in quanto i medici che attualmente effettuano visite diabetologiche avrebbero un turno di ore limitate. Inoltre, i due casi riportati ieri non sarebbero soli, anche perché il problema va avanti da parecchi mesi. Altre segnalazioni e lamentele sono giunte al Tribunale per i diritti del malato da parte di altri pazienti e, a sua volta, il Tdm aveva segnalato la questione alla direzione del distretto sanitario.

Entrambi i pazienti hanno dichiarato è stata quella di essere costretti a ricorrere agli studi medici privati, a pagamento. E da qui ci si è chiesti come faranno tutti i pazienti che non possono permettersi di pagare le cure mediche.
Nella sua interrogazione, il deputato Burtone ha definito inaccettabile il protrarsi di un’attesa così lunga per un paziente diabetico.  «Si tratta di una patologia che va affrontata immediatamente – ci ha detto Burtone – e ho evidenziato che il diabete è una malattia molto diffusa nella nostra società. Nel contempo, nell’interrogazione, ho chiesto quali finalità avrà l’ospedale “Sant’Isidoro e San Giovanni di Dio” di Giarre e se saranno approntati servizi, come questo citato, che riveste un’importanza notevole». 
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 16 ottobre 2016
Posta un commento