domenica 9 ottobre 2016

Giarre, interventi necessari nei due campi di calcio. Proposta la partecipazione a un bando

Campi di calcio giarresi osservati speciali dei consiglieri della IV  commissione consiliare, presieduta da Giusy Savoca. In questi giorni, infatti, i consiglieri hanno compiuto dei sopralluoghi sia nello stadio di via Olimpia che nel campo sportivo di San Giovanni Montebello. Entrambi gli impianti necessitano di interventi importanti di ristrutturazione.
Quanto emerso da questi sopralluoghi e i lavori necessari saranno discussi lunedì prossimo alle ore 10 dalla stessa commissione insieme ai dirigenti comunali.
Ieri, frattanto, la dirigente dell’area tecnica, Pina Leonardi, ha approvato il progetto per i lavori al campo sportivo di via Olimpia, necessari all’ottenimento dell’agibilità da parte della commissione di vigilanza, per l’importo complessivo di 50mila euro, di cui 37mila per lavori (inclusi oneri di sicurezza) e 12mila per somme a disposizione dell’amministrazione. L’importo sarà finanziato con fondi comunali.

Sempre a proposito dei due campi di calco, il consigliere comunale di opposizione Antonella Santonoceto, del gruppo Giarre 2.0, ha protocollato un atto di indirizzo in cui si chiede all’amministrazione comunale di attivarsi subito per partecipare al bando “Sport missione comune, al fine di ottenere finanziamenti sia per lo stadio  di via Olimpia che per il campo sportivo di San Giovanni Montebello. Per partecipare a questo bando il Comune deve elaborare un progetto esecutivo. Il bando “Sport missione comune” nasce da un protocollo d’intesa siglato tra L’Associazione nazionale comuni italiani - Anci e l'Istituto per il Credito sportivo. Prevede, tra l’altro, la concessione di contributi in conto interessi sui mutui per impianti sportivi.

Strettissimi i termini per partecipare a questo bando che prevede un plafond di 60milioni di euro di mutui, con quota interessi totalmente abbattuta, da stipulare entro il 31 dicembre di quest’anno. Le istanze devono, infatti, essere inviate entro il 5 novembre. Il bando è destinato ai comuni e mira a  fornire un impulso all’economia attraverso investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva.

La consigliera Santonoceto ha presentato questa proposta «considerato il rischio di inagibilità dello stadio regionale conseguente all’impossibilità dell’amministrazione comunale di reperire risorse per gli interventi necessari per garantire l’agibilità».
L’ atto di indirizzo che dovrà essere votato dal Consiglio comunale.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia l'8 ottobre 2016
Posta un commento