mercoledì 5 ottobre 2016

Giarre, apertura dei parchi, la I commissione lavora a un regolamento

La questione dei principali parchi giarresi chiusi è stata un argomento dell’ultima campagna elettorale. Passate le elezioni, la questione viene ora affrontata su più fronti dai consiglieri: nei giorni scorsi, la IV commissione ha effettuato un sopralluogo nel parco di san Giovanni Montebello, area al centro di un’interrogazione sia del consigliere Antonella Santonoceto che di un’ulteriore interrogazione sui principali parchi cittadini chiusi presentata poi dal consigliere Fabio Di Maria. Adesso anche la I commissione consiliare, presieduta da Patrizia Caltabiano, si occupa dell’argomento e ieri ha abbozzato un regolamento riguardante l’utilizzo e la gestione dei parchi. Segno che la chiusura dei parchi cittadini, soprattutto nei giorni festivi, è molto sentita.
I componenti della I commissione, come spiega la presidente Caltabiano, intendono chiedere per iscritto all’ufficio tecnico comunale informazioni dettagliate riguardo il numero di aree a verde cittadine pubbliche: molte sono, infatti, note, altre sono ormai dimenticate e qualcuna non è stata mai stata effettivamente fruita.
Accanto al numero di aree, i consiglieri vogliono sapere quante persone sono addette a questi spazi, sia per quanto riguarda la manutenzione che per ciò che concerne l’apertura e la custodia. «Dobbiamo sapere di quante persone possiamo disporre – spiega la Caltabiano - se non possiamo disporre a sufficienza di personale troveremo delle soluzioni alternative. Il regolamento che stiamo abbozzando potrà adattarsi a qualunque situazione verrà fuori».
La commissione intende incontrare la dirigente per avere un quadro più completo della situazione, anche a proposito dei servizi che il comune potrebbe erogare nel caso di privati che aprano un chiosco dentro un parco, o sulla copertura assicurativa nel caso di un incidente all’interno di un parco o sulle esigenze di personale per ogni area a verde.  
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 4 ottobre 2016
Posta un commento