venerdì 16 settembre 2016

Giarre, il comune non paga l'Enel e in via Duccio Galimberti viene tagliata la luce

Da dicembre 2015, nel tratto finale della via Duccio Galimberti, nella frazione di Sciara, è stata interrotta la fornitura di energia elettrica dell’illuminazione pubblica. A segnalarlo in Consiglio comunale è stato il consigliere Leo Patanè che ha spiegato che l’impianto era stato realizzato nel 2010 a seguito di suoi continui solleciti ed era entrato in funzione dopo circa un anno a causa di innumerevoli vicissitudini legate ai continui cambiamenti del fornitore di energia elettrica. Nel momento in cui l’energia elettrica è stata staccata i residenti hanno appreso, da un tecnico, che il motivo era il mancato pagamento da parte del Comune di alcune fatture. «Il problema che preme sottolineare  - spiega Patanè - è legato a ragioni di sicurezza: la suddetta strada, essendo senza sbocco e presentandosi per di più al buio, è sovente luogo di ritrovo per tossicodipendenti ed occasione per scaricare abusivamente materiali di diversa natura».
L’assessore alle attività tecniche Giuseppe D’Urso spiega che la nuova amministrazione ha trovato diverse fatture dell’Enel non pagate dal Comune e per questo il servizio è stato interrotto anche in alcuni centri incontro anziani. Il Comune non può chiedere il ripristino del servizio se non prima paga fatture di centinaia di migliaia di euro. «Senza una trattativa anche le linee telefoniche sarebbero state staccate – dice D’Urso -. Se riusciamo a sciogliere il nodo del bilancio potremo pagare i creditori».
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 15 settembre 2016
Posta un commento