mercoledì 28 settembre 2016

Giarre, i risultati della consultazione popolare di Fratelli d'Italia

Anche a Giarre Fratelli d’Italia-An ha effettuato una consultazione popolare su immigrazione, presidenzialismo, islam, riforme, tasse e Unione Europea, indetta in tutta Italia dal presidente Giorgia Meloni.
Nel Comune delle 7 torri hanno votato  152 elettori. Sul referendum costituzionale (se si votasse adesso) l’11,9% ha detto che voterebbe si, l’88,1% si è detto per il “no”. Sull’elezione diretta del presidente della repubblica il 74,2% è per il “si”, il 25,8& è per il no.  Il 77% è favorevole all’introduzione di un tetto alle tasse in costituzione. Se al referendum vincesse il “no” l’89,4% dei votanti è favorevole alle dimissioni del governo Renzi. L’80,3% è favorevole all’introduzione del reato di integralismo islamico e il 66,5% è favorevole ad una missione militare internazionale che fermi le partenze dai porti libici e crei un centro di accoglienza umanitario per distribuire i profughi che ne hanno diritto in tutti i paesi europei. Il 68,4% dei votanti si è detto favorevole all’uscita dell’Italia dall’Euro e il 72,2% è soddisfatto del lavoro del sindaco di Giarre.  «I risultati di Giarre – dicono dal coordinamento di FdI - sono in linea con quelli degli altri coordinamenti cittadini. Tra i quesiti più importanti, si conferma la forte volontà dell’elettorato di bocciare la riforma costituzionale Renzi-Boschi-Verdini, di mandare a casa il Governo il prima possibile e di porre un freno deciso all’immigrazione selvaggia e all’integralismo islamico. Sono queste le battaglie che quindi condurremo a Roma e nel resto d’Italia insieme agli alleati che condividono queste posizioni».
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 27 settembre 2016
Posta un commento