sabato 24 settembre 2016

Giarre, giunta approva atto di indirizzo per il pool legale e piano del fabbisogno del personale

Ricostituire un pool legale del Comune. Punta a questo un atto di indirizzo approvato, ieri, dalla giunta comunale D’Anna. Al momento, come spiega il primo cittadino, il Comune non ha avvocati che difendano l’ente nelle varie cause. Per questo, di volta in volta, devono essere incaricati dei legali. Costituendo, invece, un pool di avvocati si abbattono le spese legali. In passato, il Comune arrivava addirittura a spendere anche 700mila euro l’anno per gli incarichi legali.
Anche l’ex sindaco Bonaccorsi aveva costituito un pool legale. La normativa è in parte cambiata e la novità è che stavolta a nominare gli avvocati non sarà il sindaco ma il dirigente, basandosi sulle indicazioni dell’atto di indirizzo. Prima dovrà essere pubblicato un avviso e il pool sarà composto da quattro legali.
Riguardo la dotazione del personale, l’amministrazione comunale ha anche approvato la programmazione e il fabbisogno di personale nel triennio 2016/18. Un atto dovuto che - come precisa D’Anna - «non potrà essere messo in pratica se non prima viene approvato il bilancio preventivo 2016».
Nel piano emerge che, a seguito dei pensionamenti del 2016, al Comune di Giarre sono in servizio 255 lavoratori, di cui 217 a tempo indeterminato e 38 precari: di questi 34 Lsu/Lr85/95 e 4 Asu, oltre al segretario generale. Dal bilancio 2014 risulta anche diminuita la spesa per il personale.
Il piano prevede nel 2016 la copertura di un posto di dirigente finanziario a tempo determinato (visto che il dirigente finanziario titolare è in aspettativa senza assegni) e la copertura 6 posti vacanti di “esecutore amministrativo”, con procedura di stabilizzazione a tempo parziale (24 ore settimanali) del personale precario in servizio all’ente. Altri 2 posti devono restare, invece, disponibili per l’assorbimento del personale proveniente dagli Enti di area vasta (ad esempio) le ex province. Nel momento in cui si desse seguito a questa stabilizzazione, occorrerà individuare prima dei criteri.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 23 settembre 2016

Clicca per scaricare l'atto di indirizzo
Posta un commento