martedì 16 agosto 2016

Riaccertamento straordinario dei residui attivi del comune di Giarre. Alla ricerca di eventuali fatture dimenticate...

Si comincia ad affrontare la situazione finanziaria del Comune di  Giarre, la madre di tutti i problemi dell'Ente. L'assessore al
bilancio Salvo Vitale e'stato ascoltato, per la prima volta, in audizione dalla III commissione consiliare, competente su bilancio e finanze, presieduta da Francesco Cardillo, per esaminare  piu'approfonditamente la questione. Come ci ha spiegato lo stesso assessore:"E'in corso un riaccertamento straordinario dei residui che e'stato approvato in giunta nel mese di luglio. Da questo riaccertamento straordinario emerge un disavanzo tecnico che si aggira
intorno agli 11 milioni di euro il quale, assommato al disavanzo amministrativo, raggiunge i 14 milioni. Si sta effettuando una ricognizione puntuale di tutti i debiti per evitare che all'improvviso spunti fuori qualche fattura dimenticata dentro qualche cassetto".
Cosa, peraltro, accaduta in passato.
La legge permette agli Enti locali di potere spalmare questo disavanzo nell'arco di 30 anni. C'e'in proposito una proposta che al momento e'al vaglio del Collegio dei revisori dei conti e che poi passera'in Consiglio comunale. Dovra' in pratica essere riformulata la restante
parte del piano di riequilibrio pluriennale.
In questo modo si allegerisce il bilancio comunale e dovrebbe allontanarsi (per cautela e'meglio usare il condizionale) lo spettro del dissesto ma un filo di luce si potra'intravvedere quando si giungera'all'approvazione dei bilanci preventivo e consuntivo 2015 e
preventivo 2106.
L'audizione e'servita ai consiglieri per conoscere gli atti da approvare e la loro cadenzazione.

MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 12 agosto 2016
Posta un commento