venerdì 19 agosto 2016

Ospedale di Giarre, dal mare ai campi di calcio per il diritto alla salute

La sensibilizzazione della popolazione e la protesta per il diritto alla salute domenica prossima faranno tappa in spiaggia. E’ prevista per domenica, infatti, la sfilata di una quindicina di imbarcazioni, a cui se ne aggiungeranno altre, che esporranno lo striscione rivogliamo l’ospedale. «Abbiamo ottenuto le necessarie autorizzazioni - spiega Angelo Larosa del Comitato cittadino - le imbarcazioni dovranno mantenere una certa distanza e sono vietati gli scorrazzamenti. La sfilata partirà da Riposto e giungerà sino a San Marco, la costa appartenente ai comuni del distretto socio-sanitario. Abbiamo anche sensibilizzato tutti i lidi affinchè avvisino i bagnanti». Il messaggio è chiaro: senza un pronto soccorso a servizio di questo territorio l’estate non è sicura e un periodo di riposo può trasformarsi in un incubo nel momento in cui, per una piccola o grande necessità, si ha bisogno di un ospedale.
Ma anche lo sport in questo territorio non può essere praticato in maniera serena, senza la certezza di una pronta assistenza ospedaliera. Per questo la Fcd calcio Giarre per la prossima stagione calcistica ha sposato come progetto di interesse collettivo l'attività promossa dal Comitato cittadino Giarre. «Programmare un’attività sportiva che coinvolga i nostri figli – spiega in una nota il presidente Giuseppe Siligato -  senza che in città e nel territorio vi sia una struttura ospedaliera che possa prestare primo soccorso diventa alquanto difficile. Lo sport, purtroppo, a volte può creare situazioni di emergenza e l'intervento immediato di operatori sanitari, all'interno di una struttura idonea, spesso può aiutare a evitare il peggio. Non riusciamo ad immaginare Giarre città dello sport, senza l'ospedale». Il Calcio Giarre si schiera, quindi, al fianco del Comitato cittadino, in ogni tipo di attività promossa dallo stesso a tutela del diritto alla salute e si impegna, sin dalle prime uscite stagionali e per tutta la stagione agonistica a farsi promotore dell'iniziativa in ogni città ove andrà a disputare le partite di campionato.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 17 agosto 2016
Posta un commento