domenica 14 agosto 2016

Giarre, sì al regolamento per la differenziata e piano Aro. No commissione su responsabilità amministrative.

Il Consiglio comunale, a maggioranza, ha approvato il Regolamento per la raccolta differenziata (che prevede al momento solo condizioni generali rinviando a successivi accordi con la ditta) e il  Piano di intervento per l’organizzazione del servizio rifiuti sul territorio dell’Aro con l’ubicazione del Centro comunale di raccolta rifiuti differenziati, in un’area comunale a Trepunti destinata a verde. 
Rinviato, invece, il piano delle alienazioni per dubbi riguardo ad un terreno di Miscarello legato ad una proposta di compensazione. 
Bocciata l’istituzione di una “Commissione consiliare di studio per la verifica delle responsabilità tecnico-amministrative che hanno generato lo status quo finanziario del Comune”. Nell’ampio il dibattito nato, tra gli interventi, Di Maria ha ribadito di aspettarsi l’istituzione della commissione, dopo che in campagna elettorale l’attuale maggioranza aveva dichiarato di volere fare chiarezza in questo ambito. Dalla maggioranza Castorina ha confermato questa volontà ma ritenendo le commissioni permanenti il luogo idoneo. E il sindaco D’Anna ha ribadito che non si può pensare che l’amministrazione voglia nascondere la verità.
Nell’attività ispettiva: Giannunzio Musumeci chiesto la posizione della giunta sul recupero della tassa sui rifiuti dalla Giarre Parcheggi e sulla mancata costituzione del Comune in Commissione tributaria nel ricorso della Giarre parcheggi. Leo Patanè ha chiesto interventi celeri di pulizia  nei parchi “4 stagioni” e “Don Milani” ove è elevato il rischio di incendi. Antonella Santonoceto ha chiesto interventi per San Giovanni Montebello e, in particolare, per il parco comunale chiuso, il campo sportivo inagile e il cimitero nell’abbandono.
MGL
Pubblicato sul quotidiano La Sicilia il 13 agosto 2016
Posta un commento