venerdì 18 gennaio 2013

Respinta la sfiducia al sindaco Sodano


Erano le due di notte inoltrate quando il Consiglio comunale ha esaminato la mozione di sfiducia contro il sindaco Teresa Sodano presentata dal consigliere Josè Sorbello e sottoscritta da altre sette consiglieri comunali. Sorbello ha spiegato che l’atto era stato ponderato e non era stato presentato a cuor leggero. Nella suo ampio intervento, tra l’altro, ha ricordato che il Consiglio ha operato su atti principali a ridosso da scadenze, sotto il ricatto che la mancata approvazione avrebbe portato allo scioglimento del Consiglio stesso. Poi ha anche ricordato anche che per diversi mesi il sindaco ha operato in assenza di giunta o con gli assessori senza delega come se fosse un organo monocratico. Poi ha menzionato i tantissimi incarichi esterni affidati durante la sindacatura reclamando che non è stato mai portato un report. Tra i vari interventi che sono seguiti, Gaetano Cavallaro e Orazio Pagano hanno replicato parlando della insufficienza delle motivazioni addotte da Sorbello e sottolineando che la mozione di sfiducia veniva presentata a meno di 6 mesi dalle elezioni.
La sfiducia al sindaco è stata respinta con 8 voti contrari mentre i favorevoli erano 5.
mgl
29 dicembre 2012
Posta un commento